Ogni nuova stagione

Foto Frédérique Pannier

Foto Frédérique Pannier

E ogni nuova stagione alla fine arriva. Non importa quanto tu sia stanco o preparato; o quanto tu sia riuscito a riprenderti da quella precedente; non gli interessa se la volevi, oppure no. Se l’aspettavi o la temevi. Alla fine arriva sempre; con il suo carico di speranze che hai sempre paura possano essere solo illusioni. Porta con sé l’adrenalina di qualcosa di nuovo, che solo apparentemente assomiglia a qualcosa di già vissuto. Si, la struttura è la stessa di tutti gli anni, di tutte le stagioni passate, ma quando la vedi nascere ti rendi subito conto che questa sarà diversa. Non sai se migliore o peggiore, solo diversa. O forse dentro di te speri che sarà migliore, ma hai quasi paura a pensarlo, come se questo possa farla scoppiare come una bolla di sapone. La guardi avvicinarsi ogni giorno, l’aspetti, e poi di botto è lì, quasi inattesa. Prima i giorni sembravano non passare mai, ora ti chiedi dove siano andati a finire. E nella pancia senti il consueto magone, quel misto di eccitazione e paura. I tuoi muscoli e il tuo cuore si irrigidiscono un istante come se già prevedessero la fatica e lo stress che già sanno che dovranno affrontare. Giorni e giorni di lavoro e fatica. Ma più di tutto senti il tuo animo felice, smanioso. Quel l’attesa in realtà già ti stava stancando. E queste sensazioni ti mancavano terribilmente. Sai che sono le uniche capaci di farti sentire davvero vivo, le conosci e in fondo le ami. Rappresentano il tuo vero spirito, le tue ambizioni più profonde. Sono la tua sfida quotidiana che ami affrontare e sotto sotto ti piace pensare che probabilmente è per quello che sei venuto al mondo, è per loro che la tua vita assume un senso; anzi sei quasi sicuro che forse hai trovato il tuo senso. Ogni stagione che arriva e poi passa, ti prende ogni volta più giovane di un anno e ti porta in fondo un anno più vecchio. Non sei tu che le vivi, ma sono loro che ti portano; ti trasformano, ti plasmano a loro immagine e somiglianza. E tu ti lasci trasportare, ti ci affidi, speranzoso. Non cerchi più di controllarle, di gestirle, ma ti ci lasci attraversare, le accogli, senza sapere dove ti porteranno. E sai che alla fine non sarai più lo stesso di un anno prima.

Un pensiero su “Ogni nuova stagione

  1. Mariastella

    Mi ci sento anch’io così…ogni inizio d’anno.
    Spesso però le mie aspettative vengono deluse.
    Tante difficoltà di vario genere, bloccano lo sviluppo fluido della prima parte del lavoro e questo mi infastidisce notevolmente.
    Da tanti anni oramai insegno e sempre, ogni anno, immagino e spero grandi cose che puntualmente si concentrano in piccoli ed importanti sviluppi.
    Un po’ di rammarico sento dentro ….ma mi auguro di cuore di rendere piacevole e fruttuoso anche questa stagione.
    Un bacio
    Zia Stella

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *