Grazie, perché…

Foto Daniele Anile

Grazie, perché una vita fa mi hai accolto e quella stessa vita me la stai riempiendo.
Grazie, perché ogni giorno mi permetti di sentirmi davvero me stesso.
Grazie, perché sei riuscita a insegnarmi la libertà attraverso il rispetto delle regole.
Grazie, perché in te trovo razionalità e fantasia, mescolate insieme in un connubio perfetto.
Grazie, perché ogni giorno so che ci sarà sempre un momento in cui attraverso di te scoprirò il piacere di essere sorpreso.
Grazie, perché mi hai fatto capire che la perfezione esiste.
Grazie, perché mi hai mostrato da quando ero piccolo l’importanza di stringere la mano al mio avversario, così da non trasformarlo mai in un nemico.
Grazie, perché con te mi sono accorto del valore del tempo, e che anche pochi secondi possono essere interminabili.
Grazie, perché, semplicemente, mi hai fatto divertire.
Grazie, perché mi hai educato a reagire alle mie lacrime: perché c’è sempre un’altra gara.
Grazie, perché hai riempito le mie giornate.
Grazie, perché senza di te probabilmente non avrei mai capito così bene che la vera felicità passa sempre attraverso l’impegno.
Grazie, perché mi hai regalato giornate passate in preda alla passione; e sopratutto che questa passione può essere condivisa.
Grazie, perché mi hai fatto incontrare persone, che anche se un giorno non dovessi vedere più, non riuscirò mai a levarmi dalla memoria.
Grazie, perché mi hai insegnato la fiducia, e sopratutto, mi hai fatto provare la sensazione inebriante di sentire quella di altri, in me.
Grazie, perché con te sconfitta e vittoria non sono mai stati concetti astratti.
Grazie, perché mi hai fatto scoprire i miei limiti, così da provare a superarli.
Grazie, perché con te ho imparato a non accontentarmi.
Grazie, perché questa è l’ultima parola che dico quando tolgo la maschera.
Grazie, perché sei piena di persone splendide.
Grazie, perché a te affiderei mia figlia.
Grazie… Perché sei diventata il mio mestiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *