10 regole per stare con uno schermidore

1. Non mi chiedere sempre a che ora finisce una gara. Non ne ho idea, so solo l’orario dell’appello in pedana. E con l’eliminazione diretta più tardi si finisce meglio è. Quindi se sono tornato a casa a mezzogiorno, non dimostrarti troppo contenta…
2. La mia vita sociale è scandita dal calendario delle gare. E se ti sembra strano che io lo guardi ogni volta che programmiamo una cena, rincuorati: ho amici che hanno fatto lo stesso per fissare la data del loro matrimonio.
3. Non mi chiedere cosa ci faccia la coppa del trofeo regionale di carnevale nella mensola dei soprammobili della Thun in salotto… Piuttosto, cosa ci fanno i soprammobili della Thun nella mensola delle coppe???
4. Lo spazio lungo del l’armadio, quello solitamente usato per i tuoi vestiti da sera, è perfetto per la mia sacca… Se vuoi, puoi prendere il cassetto sotto i 5 scomparti delle magliette. Oppure lo spazio sopra i 4 cassetti delle tute. Scegli tu.
5. A proposito di magliette: il fatto che la t-shirt con cui ho vinto il primo campionato regionale under 14 non mi entri più non è un motivo sufficiente per non indossarla più in gara! Come pretendi che io possa vincere senza?
6. Si. Sono capace di parlare per 2 ore sulla differenza fra le lame BF e le STM. E lo ritengo un discorso intelligentissimo. E per inciso le BF non sono più quelle di una volta.
7. Se a una cena siamo più di due schermidori a tavola, mettiti l’anima in pace. Si parlerà solo di scherma, e a metà cena, ci alzeremo in piedi e simuleremo tutte le stoccate possibili e immaginabili usando le dita come spade.
8. Sì. Hai ragione; gli allievi non sono figli… Ma stanno solo un piccolo gradino sotto. Diciamo come dei nipoti acquisiti. Quindi se mi chiamano alle 11 di sera, devo (e voglio) rispondere.
9. La scherma in TV la fanno solo alle olimpiadi…quindi, hai presente la scena di Fantozzi… ??? Ecco, al massimo posso risparmiarti il rutto libero! (Siano sempre schermidori… Un minimo di classe!)
10. Se non vuoi essere investita da un odore nauseabondo, non mi abbracciare appena ho finito di tirare. E non aprire il mio armadietto… A meno che tu non ti senta pronta per vedere la mia divisa scendere da sola dalla stampella e camminare in giro per lo spogliatoio.

P.s.: ovviamente non posso pretendere che tu impari il regolamento e tutti i termini tecnici, ma ti prego…non dirmi mai che “gioco” a scherma…

3 pensieri su “10 regole per stare con uno schermidore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *